Banca mondiale: PIL rivisto al ribasso nel 2021 dal 4,2 al 4%

6 Gennaio 2021, di Alessandra Caparello

Nella situazione migliore il PIL crescerà nel 2021 del 4%, meno del 4,2% inizialmente stimato, ma se i contagi di Covid-19 continueranno ad aumentare e ci saranno ritardi nelle vaccinazioni la ripresa potrebbe frenare all’1,6%.

Così scrive la Banca mondiale nel rapporto semestrale Global Economic Prospects in cui avverte che la revisione al ribasso per il 2021 riflette principalmente una crescita più lenta nelle economie avanzate. Andando nel dettaglio, la crescita degli Stati Uniti dovrebbe essere ora del 3,5% dopo il 4% delle previsioni di giugno mentre per l’area dell’euro si segnala un +3,6%, in calo dal 4,5%.