Banca Mondiale: escalation tariffe rischia di ridurre commercio a livelli del 2008

7 Giugno 2018, di Mariangela Tessa

Un inasprimento della guerra dei dazi rischia di riportare i livelli degli scambi commerciali su scala mondiale a quelli del 2008. E’ questo l’allarme lanciato dalla Banca Mondiale, che ha confermato di aspettarsi nei prossimi due anni una decelerazione della crescita globale al 2,9% entro il 2020 rispetto a una crescita del 3,1% registrata nel 2017 e attesa nel 2018.

“Un aumento generalizzato dei dazi nel mondo avrebbe conseguenze avverse per il commercio e l’attivita’ globale”, recita il rapporto Global Economic Prospects. “Una escalation delle tariffe doganali fino a tassi legalmente concessi si potrebbe tradurre in un declino dei flussi commerciali globali del 9%, un calo simile a quello visto durante la crisi globale finanziaria del 2008-09”.