Banca Carige sotto la scure di Moody’s ma outlook migliora

20 Dicembre 2018, di Alessandra Caparello

Sabato 22 l’assemblea per deliberare sull’aumento di capitale da 400 milioni di euro e ieri in tarda serata l’agenzia Moody’s ha chiuso la revisione sul merito di credito della banca ligure iniziata il 7 agosto scorso confermando i rating a lungo termine dell’istituto sia sui depositi (Caa1) sia sull’emittente (Caa3, in entrambi i basi significa, secondo l’agenzia, un debito di scarsa qualità, dal rischio molto alto), rimuovendo il credit watch negative e migliorando l’outlook a stabile da under review.

L’azione di rating è conseguenza del fatto che l’esecuzione della manovra di rafforzamento patrimoniale annunciata dalla banca il 12 novembre 2018 attraverso la sottoscrizione da parte dello Schema Volontario di Intervento del FITD e di Banco di Desio e della Brianza di 320 milioni del prestito subordinato emesso il 30 novembre permette di ristabilire il rispetto dei requisiti prudenziali di vigilanza “proteggendo maggiormente i depositanti ed i creditori senior”.

Così riporta la nota ufficiale. Al momento il titolo Carige a Piazza Affari è in virata perdendo oltre il 5%.