Banca Carige prepara la strategia per la pulizia dei crediti deteriorati

22 Febbraio 2017, di Alessandra Caparello

GENOVA (WSI) – Maxi cartolarizzazione da 2 miliardi ma anche deconsolidamento di 3 miliardi e mezzo di crediti deteriorati. Sarebbero queste le direttive su cui intende muoversi Banca Carige per quanto riguarda l’operazione pulizia degli Npl.

A renderlo noto il Sole 24 Ore secondo cui il dossier ieri è stato portato all’attenzione del cda che dovrà decidere il 28 febbraio. Cda che, sempre secondo il quotidiano, avrebbe dato l’ok a procedere contro gli ex manager della banca, il presidente Cesare Castelbarco Albani e l’amministratore delegato Piero Montani e Giovanni Berneschi storico presidente fino al 2013.