Banca Carige: Malacalza contro Fiorentino, parte battaglia legale

19 Luglio 2018, di Alessandra Caparello

E’ guerra all’interno di Banca Carige senza esclusione di colpi. Il primo socio al 20% e vicepresidente dimissionario, Vittorio Malacalza annuncia una azione legale nei confronti dei vertici apicali della banca con i quali sono da tempo in atto conflitti e in particolare con l’ad Paolo Fiorentino.

“A seguito delle vicende interne ed esterne che hanno interessato Banca Carige  e che, da ultimo, lo hanno determinato, per le motivazioni che ha già avuto modo di esprimere nella lettera ufficiale già presentata, a rassegnare le proprie dimissioni, ancorché differite, dalla carica di membro del consiglio di amministrazione dell’azienda, l’azionista Malacalza ha conferito incarico all’avvocato Alessandro Vaccaro di prendere in esame documenti, condotte e fatti posti in essere da soggetti apicali nel corso della travagliata gestione aziendale della Carige  al fine di valutare se, in relazione agli stessi, siano ravvisabili profili di rilevanza penale, riservandosi, nel caso, di assumere le più opportune iniziative a tutela della sua persona”.

Così una nota diramata dall’ex vicepresidente.