Banca Carige accusa Apollo: “Ha spolpato la cassa”

22 Marzo 2017, di Alessandra Caparello

GENOVA (WSI) – Punta il dito contro il fondo Apollo la banca Carige secondo cui il gruppo avrebbe spolpato la cassa della banca e poi si sarebbe proposto come cavaliere bianco.

Nell’atto di citazione che la banca ligure ha depositato al Tribunale di Genova contro gli ex vertici del Fondo Apollo, a cui si chiede una risarcimento di 1,25 miliardi di euro, si legge:

“Apollo avrebbe dato un contributo causale primario al deterioramento della situazione di liquidità della banca nel periodo compreso tra novembre 2015 e febbraio 2016″.

Subito dopo il fondo avrebbe presentato al cda della banca una proposta di acquisto dei crediti deteriorati a prezzi fortemente al ribasso, insieme alla proposta di aumento di capitale che avrebbe portato lo stesso gruppo a diventare socio di controllo.

“Nell’arco di poche settimane la liquidità di Carige cominciò rapidamente a calare sino a raggiungere i livelli che la Banca Centrale europea avrebbe rappresentato come preoccupanti nella Draft decision del 19 febbraio 2016. Già a fine dicembre l’indice mensile di liquidità della banca era crollato a sei mesi, quasi dimezzandosi, e l’impatto dei prelevamenti dei soggetti riferibili al gruppo Apollo sulla perdita di liquidità registrata nel periodo (931 milioni) è stimabile in una percentuale vicina al 50%”.