Avanzo pubblico dimezzato a gennaio, Tesoro: “motivi di calendario”

1 Febbraio 2017, di Alberto Battaglia

L’avanzo dello stato, la differenza fra uscite e entrate del bilancio pubblico quando quest’ultime superano le prime, è sceso “in via provvisoria a 2 miliardi” nel mese di gennaio. Tale cifra è circa la metà dell’avanzo del gennaio scorso, 4,523 miliardi. Tale riduzione spiega il Tesoro, “è attribuibile allo slittamento da dicembre di alcuni pagamenti per motivi di calendario, al netto del quale il risultato sarebbe pressoché in linea con quello di gennaio 2016”, inoltre, “gli interessi sui titoli di Stato sono risultati sugli stessi livelli di gennaio dell’anno scorso”.