Autoriciclaggio, nel 2016 esplodono le denunce

22 Giugno 2016, di Alberto Battaglia

E’ aumentato drasticamente il numero degli interventi della Guardia di Finanza per il nuovo reato di autoriciclaggio in vigore dal primo gennaio 2015: nei primi cinque mesi dell’anno i reato è stato contestato a 300 soggetti, un boom, se si paragona il numero dello stesso periodo di un anno fa: 19. Nei primi dieci mesi del 2015 i soggetti cui era stato contestato il reato erano stati 103. Sono alcune delle cifre comunicate dalla Gdf in occasione del 242esimo anniversario dalla sua fondazione. Le operazioni per reati fiscali sono state 5000, il 65% delle quali riguardano le violazioni più gravi.
“Per prevenire e reprimere l’evasione e le frodi fiscali sono state svolte, tra le altre attività ispettive, oltre 5.300 verifiche”, ha spiegato il generale del corpo, Giorgio Toschi, “e oltre 9.500 controlli mirati nei confronti di persone e imprese preventivamente individuate sulla base di specifici indicatori di rischio, anche sulla scorta di raffinate analisi di dati disponibili presso le banche dati in uso al corpo, continuamente oggetto di attenta consultazione, elaborazione e valorizzazione delle informazioni in esse contenute”.

Fonte: Italia Oggi