Attentati Parigi: ecco chi sono i veri registi della strage

7 Gennaio 2016, di Daniele Chicca

Si è parlato a lungo della ‘mente’ degli attentati di Parigi. Ma a gestire dell’alto i fili delle marionette sono stati due personaggi che finora non erano stati ancora citati. Gli inquirenti belgi sono convinti che gli attacchi del 13 novembre sono stati preparati e coordinati dal Belgio da due uomini arrivati a settembre con documenti d’identità falsi, rispondenti ai nomi di Samir Bouzid e Soufiane Kayal. Lo scrive il quotidiano la Libre Belgique, citando fonti vicine all’inchiesta.

L’ufficio del procuratore federale non ha confermato le informazioni, ma secondo quanto si è appreso i due uomini sarebbero oggetto di un mandato di cattura emesso il 4 dicembre. Le foto segnaletiche dei due sospetti mostrano due uomini più anziani dei membri – sui 20-30 anni – del commando partito dal Belgio. Le loro vere identità e nazionalità sono ancora sconosciute, ma potrebbe trattarsi di siriani o forse iracheni, secondo alcuni esperti in materia di lotta al terrorismo.