Argentina: inflazione eclissa i salari, autotrasportatori bloccano il paese

15 Giugno 2018, di Alessandra Caparello

Protestano in Argentina gli autotrasportatori chiedendo al governo di Mauricio Macri aumenti salariali per compensare un inaspettato aumento dell’inflazione.

Come rende noto Bloomberg, i lavoratori vogliono aumenti salariali del 27% insieme al taglio del prezzo del carburante. Lo sciopero è iniziato stamani con il blocco delle strade a Buenos Aires.

Lo sciopero è un banco di prova per Macri mentre il suo governo intraprende una serie di misure impopolari tra una possibile recessione economica, un inaspettato aumento dell’inflazione e una moneta in caduta libera.