Apple ammette: c’è un bug-spia su FaceTime

29 Gennaio 2019, di Alessandra Caparello

Spiati durante le videochiamate con un iPhone usando l’applicazione FaceTime. Questa la scoperta fatta da 9t05Mac, un sito specializzato sui prodotti della Apple che ha scovato un bug nel software di Apple che consente ad un utente che chiama un altro su FaceTime a sentire l’altra persona già prima che questa risponda alla chiamata.

La presenza del bug è stata resa nota dopo un tweet dell’AD di Apple, Tim Cook, in cui veniva ribadita la necessità di portare avanti riforme per tutelare la privacy.

Siamo consapevoli del problema e abbiamo identificato una soluzione che sarà diffusa con un upgrade del software più avanti nel corso della settimana.

Così un portavoce Apple al sito Cnet.