Appalti Difesa: infrazione all’Italia da parte dell’Ue

26 Gennaio 2018, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Italia, Danimarca, Paesi Bassi, Polonia e Portogallo hanno ricevuto una lettera di messa in mora da parte della Commissione europea per non aver applicato in maniera corretta le norme Ue sugli appalti pubblici nei mercati della difesa e della sicurezza.

Gli Stati membri hanno due mesi di tempo per rispondere alle argomentazioni presentate dalla Commissione.