Ape social, boom di domande ma il budget resta di 300 milioni di euro

17 Luglio 2017, di Alberto Battaglia

Domande superiori al previsto per quanto riguarda l’Ape sociale e la pensione anticipata per i lavoratori precoci: 66.409 domande contro le 60mila previste da Palazzo Chigi. Il budget a disposizione però resta quello 300 milioni di euro: entro il 15 ottobre verrà pubblicata una graduatoria che chiarirà chi potrà accedere alla pensione anticipata. Avranno la priorità i soggetti più vicini a maturare i requisiti per la pensione di vecchiaia. “Per quanto riguarda la distribuzione per genere, le donne”, scrive l’Inps, “che hanno presentato la domanda per la certificazione per l’Ape sociale sono state 11.668, contro le 28.109 degli uomini. Le domande per la certificazione per lavoro precoce, invece, sono state presentate da 22.900 uomini e da 3.732 donne”.