Anche Samsonite risponde a chiamata Trump: “pronti a spostare produzione in Usa”

25 Gennaio 2017, di Daniele Chicca

Anche Samsonite, che produce la maggior parte delle sue valigie in Europa, India, Cina e Vietnam, è pronta a spostare le attività negli Stati Uniti, come ha chiesto Donald Trump. Il neo presidente Usa sta incoraggiando le società del mondo a costruire fabbriche in America, per creare più posti di lavoro.

Il primo gruppo al mondo di valigie, che a sede a Hong Kong ma è stata fondata a Denver, ha chiuso il suo stabilimento del Colorado nel 2001 per motivi di costi e scarsa redditività. Il brand Samsonite, stando alle dichiarazioni del suo amministratore delegato, potrebbe presto tornare alle origini.

Ramesh Tainwala ha dichiarato all’emittente CNBC che “con il 40% delle vendite che sono in Usa, non esiteremmo a sondare la possibilità di tornare a produrre negli Stati Uniti”.