Ambasciatore spagnolo in Italia: “referendum Catalogna non si farà”

26 Settembre 2017, di Daniele Chicca

“Il primo ottobre non ci sarà un referendum, perché è illegale”. Lo ha detto l’Ambasciatore spagnolo in Italia Jesus Manuel Gracia. Durante un forum organizzato dall’agenzia di stampa dell’Ansa Gracia ha puntualizzato che il grave problema che “il governo regionale della Catalogna non rispetta le leggi e le sentenze della Corte costituzionale”. Si può parlare di tutto, “ma la legge è la garanzia dei cittadini nei confronti dei poteri pubblici”.

“Non si può creare una spaccatura tra la società catalana, quella spagnola e anche quella europea. Questo è il punto più importante al di là del referendum” sull’indipendenza della Catalogna, ha aggiunto l’alto funzionario diplomatico sottolineando che il “governo catalano ha fatto di tutto per creare una frattura più grande”. “Il governo spagnolo non vuole assolutamente un confronto, non si vuole danneggiare i sentimenti dei cittadini in Catalogna e nel resto della Spagna. Dobbiamo parlare di più”, ha aggiunto, facendo appello al “buon senso: non si può danneggiare la popolazione“. In sintesi il consiglio è quello di “abbassare l’emotività, guardare ai fatti, ai problemi se ci sono e perché ci si è arrivati, ma con serenità, calma e buona volontà”.