Amazon minaccia di licenziare dipendenti che lottano contro il climate change

3 Gennaio 2020, di Mariangela Tessa

Mentre la lotta al climate change diventa sempre più centrale nelle politiche aziendali, Amazon pare non gradire molto l’argomento. Stando alle dichiarazioni di un gruppo di dipendenti, la compagnia avrebbe minacciato di licenziarli per aver fatto dichiarazioni ambientaliste e aver chiesto al gigante dell’e-commerce di fare di più per contrastare i cambiamenti climatici. Amazon Employees for Climate Justice, questo il nome del gruppo, ha affermato che ad alcuni lavoratori è stato detto che tali dichiarazioni violano le politiche della società.

Amazon ha replicato che la sua politica sulle dichiarazioni pubbliche dei dipendenti è nota e si applica a tutti i lavoratori. Il colosso dell’e-commerce ha dichiarato alla Bbc di aver

“recentemente aggiornato la politica per rendere più facile e veloce l’autorizzazione per i dipendenti per partecipare ad attività esterne, come interviste o dichiarazioni o l’impiego del logo della compagnia. Come per ogni policy aziendale, gli impiegati possono ricevere una notifica da parte delle Risorse umane se delle regole non vengono rispettate”.