Amatrice: cinque indagati per il crollo delle case popolari

19 Luglio 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Cinque indagati per il crollo delle palazzine di piazza Sagnotti a seguito del terremoto che ha colpito Amatrice lo scorso anno.

I magistrati della Procura di Rieti hanno iscritto nel registro degli indagati  l’ingegnere direttore dei lavori nel 1977, l’ex assessore che concesse l’agibilità, l’amministratore unico della società che le edificò (So.Ge.Ap srl), il presidente delle case popolari e il geometra della regione.