Altri tre sospetti arrestati in Francia per l’auto carica di bombole di gas

9 Settembre 2016, di Alberto Battaglia

Altre tre donne sono state arrestate dalla polizia francese per il presunto collegamento con l’auto che era stata parcheggiata presso Notre Dame, Parigi, caricata con sette bombole di gas. Secondo la polizia, che ha operato l’arresto Boussy-Saint-Antoine, 25 chilometri a sud-est della capitale, le tre donne, di 39, 23 e 19 anni, si stavano preparando ad azioni “violente” e “imminenti”; “Radicalizzate e fanatiche”, una di loro aveva giurato fedeltà all’Isis. La più giovane delle tre arrestate è riuscita a ferire un agente alla spalla con un coltello, prima di essere a sua volta colpita con arma da fuoco alla gamba; risulta essere la figlia del proprietario dell’auto di Notre Dame.