Alitalia in sciopero a otto giorni dalla scadenza per il salvataggio

5 Aprile 2017, di Alberto Battaglia

E’ in corso uno sciopero del personale Alitalia indetto dalle sigle sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-Ta, USB e CUB Trasporti, che durerà per tutta la giornata di mercoledì e che ha ridotto il 60% dei voli previsti.
Secondo quanto comunicato dalla società, però, i voli nella fascia di garanzia che va dalle 18 alle 21 opereranno regolarmente (qui la lista dei voli cancellati). Domani è attesa la riapertura del tavolo negoziale con i sindacati: resteranno dunque sette giorni per capire se Alitalia continuerà a volare, definendo una ricapitalizzazione, o se sarà chiusa. Le parti restano molto distanti: la società ha chiesto 2mila esuberi e una riduzione del 30% dello stipendio dei piloti; tagli che le parti sociali considerano inaccettabili.
Fra le motivazioni dello sciopero si legge anche che esso servirà a sollecitare “azionisti e Governo” affinché “facciano la loro parte per far sì che Alitalia esca da questa crisi senza far pagare ai lavoratori un conto che non spetta loro pagare”.