16:37 lunedì 28 Dicembre 2015

Alert smog, Confcommercio: è caccia all’untore. Blocchi e targhe alterne non servono

ROMA (WSI) – La battaglia contro lo smog non viene combattuta bloccando il traffico o con le targhe alterne. E’ quanto ritiene il vicepresidente della Confcommercio, Paolo Uggè. Uggé fa notare che l’associazione dei commercianti:

“da diversi anni chiede, restando purtroppo inascoltata, un piano nazionale per l’efficienza e la sostenibilità della mobilità urbana”.

Precisamente:

“Fermo restando che le previsioni di alcuni climatologi che anticipano scenari catastrofici andrebbero prese con le molle, e che la caccia all’untore contro i veicoli privati andrebbe quantomeno riconsiderata, alla luce dei risultati di uno studio degli anni ’90 che individuava in media in un autobus operativo a Milano una potenzialità inquinante oltre 2mila volte superiore a quella di un’auto, non c’è dubbio che i provvedimenti emergenziali da adottare per fronteggiare questa situazione straordinaria dovrebbero essere frutto di un’attenta valutazione costi-benefici, che porti all’adozione solo di quelle misure oggettivamente più efficaci nel contrasto degli inquinanti e con gli impatti meno negativi sulle ordinarie attività di imprese e cittadini. Inutile precisare che targhe alterne o blocchi della circolazione privata, adottati in ordine sparso da singoli Comuni, non rientrano purtroppo tra queste”.

Breaking news

12/07 · 17:43
Piazza Affari chiude a +0,8% al termine di una settimana positiva

Piazza Affari chiude in rialzo dello 0,8%. Focus sui prezzi alla produzione Usa e le trimestrali delle banche americane

12/07 · 17:28
Lufthansa scivola a Francoforte dopo la revisione al ribasso delle previsioni sugli utili per il 2024

Lufthansa ha rivisto al ribasso le previsioni sugli utili per il 2024, prevedendo un utile operativo rettificato inferiore alle aspettative iniziali. La compagnia aerea tedesca ha anche annunciato l’avvio di un programma di turnaround completo per affrontare le sfide attuali.

12/07 · 16:23
Inflazione stabile in Italia per il 2025-2026: le previsioni di Bankitalia

Bankitalia prevede che l’inflazione al consumo si manterrà su livelli contenuti, con un tasso dell’1,1% quest’anno e poco più dell’1,5% nel biennio 2025-26. La disinflazione è più lenta nei servizi, specialmente nel turismo.

12/07 · 16:17
Wall Street apre in rialzo: Dow Jones a +0,32%, S&P 500 guadagna lo 0,14%

Wall Street apre in lieve rialzo, sostenuta dai risultati delle trimestrali bancarie e dai dati sui prezzi alla produzione. L’inflazione mostra segnali contrastanti, alimentando l’ottimismo su un possibile taglio dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve.

Leggi tutti