Air France punta a sfoltire la forza lavoro di 7500 dipendenti entro il 2022

30 Giugno 2020, di Alberto Battaglia

In seguito alla crisi indotta dal coronavirus sul settore del trasporto aereo Air France starebbe preparando uno schema di licenziamenti volontari il cui obiettivo è di sfoltire la forza lavoro di 7.500 unità entro il 2022. Lo riporta l’Agence France Presse assieme con Bfm Tv, citando fonti sindacali.

Il 7 maggio scorso il ceo di Air France, Ben Smith, aveva annunciato un taglio del 20% che potrebbe colpire dai 9 ai 45mila lavoratori.