Agenzia Entrate: arrivano i dirigenti a tempo

18 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Arrivano i Pot all’Agenzia delle Entrate, ossia le Posizioni organizzative temporanee, in altre parole i dirigenti a tempo, in carico al massimo fino al 31 dicembre 2016.

Una decisione che ricuce temporaneamente lo strappo tra il numero uno delle Entrate, Rossella Orlandi e il governo guidato da Matteo Renzi, in attesa del concorso necessario per designare i nuovi dirigenti dopo che la Corte costituzionale ha dichiarato illegittima la nomina di ben 787 funzionari dell’Agenzia delle Entrate in carica senza aver sostenuto un pubblico concorso,

Nel frattempo è iniziata l’operazione repulisti nell’Agenzia, riducendo il numero dei funzionari dagli attuali 1.095 a 995. Le nomine dei dirigenti a tempo dovranno essere ufficializzate entro il 25 novembre e l’incarico avrà comunque una scadenza. I funzionari delegati rimarranno in carica al massimo fino al 31 dicembre 2016. Inoltre i dirigenti a tempo avranno un’indennità di posizione e una di risultato che, complessivamente, non possono superare i 31.090 euro, pari al 50% del trattamento economico previsto per un dirigente di seconda fascia di quarto livello.

Inoltre verrà istituita anche la Direzione centrale Tecnologie e Innovazione con il compito di presidiare il sistema informativo, gestire le banche dati e le infrastrutture, compresa la sicurezza informatica.