Aereo precipita in Colombia, a bordo squadra di calcio brasiliana

29 Novembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Un aereo charter con 81 persone a bordo (72 passeggeri e nove membri dell’equipaggio), tra cui i giocatori della squadra di calcio di serie A brasiliana Chapecoense, si è schiantato in Colombia.

Partito dall’aeroporto internazionale di San Paolo, Brasile, l’aereo aveva fatto scalo in Bolivia, all’aeroporto Viru Viru di Santa Cruz, ed era diretto all’aeroporto internazionale di Medellin, in Colombia. Ci sarebbero superstiti tra le 81 persone a bordo, anche se i numeri sono ancora poco chiari. C’è chi parla di sei superstiti, chi di 15 persone che sono riuscite a sopravvivere alla tragedia.

 

 

Tra questi, uno dei difensori della squadra di calcio: Alan Ruschel, 27 anni, che sarebbe stato prontamente trasportato all’ospedale insieme ad altri feriti, e avrebbe già chiesto della sua famiglia. Lo stesso aeroporto di Medellin ha reso noto che l’areo è stato “dichiarato in condizioni di emergenza” alle 22 ora locale (le 4 di stanotte in Italia) per difetti elettrici, secondo quanto l’aviazione civile ha riferito alla torre di controllo”. Il pilota avrebbe tentato un atterraggio di emergenza.

Immagine del volo LMI2933, un British Aerospace 146 gestito dalla compagnia charter boliviana Lamia.