Aerei: record di balzelli per i passeggeri

21 Giugno 2021, di Alessandra Caparello

Record in Italia di balzelli ed extra-costi a carico dei passeggeri che decidono di partire in aereo. Lo rivela una indagine di Assoutenti, che ha analizzato le tariffe praticate dalle principali compagnie aeree, sia low cost sia tradizionali, scoprendo che con la pandemia le società hanno profondamente modificato le proprie politiche tariffarie sfruttando le paure dei viaggiatori per “monetizzare” il Covid e fare cassa.

“Comparando i prezzi dei biglietti sui siti dei principali vettori si scopre che i prezzi sono in linea con quelli degli scorsi anni, ma tutti i servizi legati al trasporto aereo, dai bagagli alla scelta del posto a sedere, sono stati resi a pagamento, applicando tariffe che arrivano a superare più del doppio il costo del singolo volo – afferma il presidente Furio Truzzi – Prima del Covid solo alcune low-cost offrivano a pagamento la scelta del posto: ora tale servizio è una prassi comune anche tra le compagnie tradizionali, e più il posto è vicino alla porta di uscita degli aerei, più costa, sfruttando la paura di assembramenti e l’esigenza dei passeggeri di stare il minor tempo possibile a bordo. In fase di acquisto dei biglietti, poi, le società offrono con enfasi una assicurazione di viaggio legata al Covid che copre spese mediche e di rimpatrio in caso di contagio e permette la cancellazione delle prenotazioni”.