Acciaierie Piombino, stipendi a rischio

4 Dicembre 2017, di Livia Liberatore

Nuove difficoltà per le acciaierie di Piombino, che rischiano di non pagare gli stipendi agli operai. Secondo quanto spiegato all’Ansa dall’amministratore delegato di Aferpi Said Benikene a impedirlo sarebbe una comunicazione di “pignoramento dei nostri conti bancari da parte del commissario della Lucchini”, Piero Nardi. Secondo l’ad il pignoramento dei conti è “un atto non legato a nostre mancanze o inadempimenti nei confronti delle banche o di terzi”.

“La notizia lanciata alla stampa dal sig. Benikene pare un bieco tentativo di terrorismo mediatico“, commenta il delegato della rsu Fiom-Cgil Jonathan Ghignoli.