Abu Omar: Corte europea condanna l’Italia

23 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – La Corte europea dei diritti dell’uomo ha condannato l’Italia per il rapimento di Abu Omar, ex imam di Milano.

“Tenuto conto delle prove, la Corte ha stabilito che le autorità italiane erano a conoscenza che Abu Omar era stato vittima di un’operazione di extraordinary rendition cominciata con il suo rapimento in Italia e continuata con il suo trasferimento all’estero”.

Secondo la Corte, l’Italia ha violato il diritto di Abu Omar a non essere sottoposto a tortura e maltrattamenti.