Aberdeen: indici Pmi Eurozona sono peggiori delle attese

24 Marzo 2020, di Alberto Battaglia

“I dati preliminari Pmi europei del mese di marzo sono peggiori di quanto previsto”: è quanto afferma Paul Diggle, Senior Economist di di Aberdeen Standard Investments. “L’indice Pmi composito è scivolato a 31,4 punti, nettamente più basso rispetto al consensus di 38,4 e inferiore al minimo raggiunto a febbraio del 2009, pari a 36,2. Lo stimolo monetario e fiscale già annunciato dalla Bce e dalle autorità governative è più che mai necessario. Ci vorrà del tempo per alimentare il sistema e per avere degli effetti, ma alla fine sarà necessario un maggiore allentamento delle politiche e della spesa”.