A Piazza Affari tornano gli acquisti, Ftse Mib chiude a +3,46%

16 Giugno 2020, di Titta Ferraro

Raffica di acquisti oggi a Piazza Affari. Il Ftse Mib chiude con un +3,46% a quota 19.625 punti con l’ottimismo sui mercati dettato ancora una volta dalle mosse della Fed e anche dai forti dati sule vendite al dettaglio Usa. La Fed ha annunciato l’acquisto anche di singoli corporate bond scambiati sul mercato secondario oltre a quelli che sta acquistando attraverso gli ETF. Inoltre, stando a quanto riportato da Bloomberg, l’amministrazione di Donald Trump starebbe lavorando su un nuovo piano di stimoli fiscali da $1 trilione in termini di spese per infrastrutture.

Ipotesi maxi-piano infrastrutturale che ha sospinto titoli quali Buzzi, che ha chiuso a oltre +9% in vetta al Ftse Mib. Buzzi negli Usa genera il 55% dell’ebitda e sarebbe quindi il principale beneficiario del piano tra tutti i titoli di Piazza Affari.

Tra le big spicca il +4,14% di ENI grazie anche al rally del petrolio. Bene anche Enel a +2,77%. Spicca poi il balzo del 7,76% di Telecom Italia a 0,3734 euro che assapora l’avvicinarsi di una svolta nella creazione della rete unica italiana per internet veloce alla luce dell’offerta pervenuta a Enel da parte del fondo Macquarie per rilevare il 50% di Open Fiber. Un’eventuale cessione della quota in Open Fiber da parte di Enel potrebbe successivamente facilitare i negoziati per la costituzione di una rete unica con TIM.