Moody’s rivede giudizio sulle banche italiane

11 Novembre 2015, di Daniele Chicca

ROMA (WSI) – Da negativo passa a stabile l’outlook sul settore bancario italiano. Così cambia il giudizio di Moody’s, con l’agenzia Usa che cita il progressivo miglioramento delle condizioni dei crediti deteriorati e il ritorno a una redditività “modesta” nel biennio 2015-2016.

I prestiti in sofferenza delle banche restano comunque un problema significativo, mentre le attività delle banche sono aiutate da “leggeri miglioramenti del contesto generale”.

“Ci aspettiamo che nei prossimi 12-18 mesi calino gli accantonamenti su crediti, che fino ad oggi hanno rappresentato il maggior freno agli utili – spiega un comunicato di Moody’s – cosa che riporterà le banche a fare profitti dopo due anni di perdite“.

La fase di consolidamento delle banche popolari contribuirà a ridurre i costi l’anno prossimo. Fino a quando le condizioni di finanziamento rimarranno adeguate, gli analisti non vedono nessun problema di liquidità.