MICHAEL DELL SI SCHIERA DALLA PARTE DI MICROSOFT

2 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Si e’ rotto il fronte dei falchi nel mondo informatico sul caso Microsoft. Michael Dell, fondatore e presidente di Dell Computers, ha apertamente criticato la richiesta del dipartimento di Giustizia Usa e di 17 Stati americani di spezzare in due la societa’ di Bill Gates.

“Credo che le leggi cui si fa riferimento negli atti processuali siano parecchio datate – ha detto Dell intervenendo questa mattina alla conferenza Red Herring’s Venture a Lake Tahoe Lake in California – Lo Sherman Antitrust Act, per quanto io possa capirne, impone a una societa’ che detenga la maggioranza in un segmento di mercato di non far lavorare insieme i propri prodotti. Questo si chiama puntare all’integrazione, ed e’ l’obiettivo principale di qualsiasi societa’ high-tech”.

Per quanto riguarda il monopolio di Microsoft nel mercato dei sistemi operativi, Dell si e’ detto sicuro che il produttore di Windows non abbia “alcun modo di fermare il successo di Linux, che sta conquistando una quota considerevole nel segmento dei server per Internet”.