McLaren GT, supercar da viaggio

29 Gennaio 2020, di Elisa Copeta

Comfort elevato e prestazioni esaltanti: un mix inedito caratterizza la nuova sportiva inglese

A cura di Motori.it

La McLaren GT riscrive le regole delle moderne Gran Turismo ad alte prestazioni: la scocca in fibra di carbonio è l’ottimo biglietto da visita di questa sportiva, che offre una capacità di carico singolare per la sua categoria, in un perfetto mix tra performance e comfort. Questa vettura è ideale per viaggi in tutta comodità, tra gli accessori infatti figura un set di valigie composto da porta abiti, borsa weekend, trolley da cabina e sacca da golf.

Il cuore pulsante della McLaren GT è un motore V8 4.0 biturbo montato in posizione centrale longitudinale, capace di erogare una potenza massima di 620 CV a 7.500 giri/min e una coppia massima di 630 Nm tra i 5.500 e i 6.500 giri/min (con il 95% della coppia disponibile già a 3.000 giri/min).Il rapporto peso/potenza è di 450 CV per tonnellata (2,46 CV/kg), risultato raggiunto grazie all’adozione della scocca in carbonio e della carrozzeria con pannelli in alluminio.

Non c’è da meravigliarsi, dunque, se questa automobile riesce a coprire lo 0-200 km/h in soli 9 secondi, raggiungendo una velocità massima di 326 km/h.

Una trasmissione SSG automatica sequenziale a sette rapporti, collegata alla trazione posteriore, trasferisce la potenza a terra. Le sospensioni a doppio braccio oscillante, in alluminio leggero, sono abbinate ad ammortizzatori idraulici dotati di un controllo elettronico di smorzamento.

Grazie a speciali sensori in grado di leggere la strada, le sospensioni possono interpretare le necessità di guida adattando l’assetto in appena due millisecondi. Sono tre le modalità di guida disponibili, con la più estrema Track pensata per l’utilizzo in pista.

Sportiva ma pur sempre elegante, la GT è più lunga di qualsiasi altro modello McLaren Sports o Super Series e adotta cerchi in lega con taglio a diamante nero lucido a 15 razze e un tetto panoramico in vetro elettrocromatico. Le sue linee slanciate seguono i principi aerodinamici che caratterizzano tutte le vetture della casa.

La larghezza e l’assetto dell’auto sono enfatizzati all’anteriore dalla caratteristica  ‘linea a testa martello’, mentre al posteriore la presenza di un’ala fissa, di un ampio diffusore e di importanti terminali di scarico ricordano che questa è pur sempre una supercar. L’abitacolo è spazioso, con interni e vano bagagli posteriore rifiniti in pelle e comandi in alluminio spazzo- lato e zigrinato.

Il telaio monoscocca è dotato di una struttura in fibra di carbonio che ha permesso di creare un vano portabagagli da 420 litri sotto il portellone posteriore vetrato. L’altezza ridotta del motore e il posizionamento dell’impianto di scarico hanno permesso di ottimizzare il volume, la forma e l’utilizzo del vano in cui possono essere comodamente riposti, oltre ai bagagli, anche due paia di sci da 185 cm. Con gli ulteriori 150 litri disponibili nel vano anteriore, la nuova McLaren GT offre una capacità di carico totale di 570 litri.

Oltre alla versione ‘standard’, proposta sul mercato italiano a partire da 203.000 euro, sono disponibili due ulteriori modelli – Pioneer e Luxe – insieme alle opzioni proposte da McLaren Special Operations (MSO) per intro- durre migliorie interne ed esterne. Fra questi anche componenti in fibra di carbonio ancora più leggeri e 14 tinte di vernice MSO Defined, che si aggiungono alla gamma dei 16 colori attualmente disponibili.