MATRIX-KPMG: ROSEE PREVISIONI E OCCHIO ALLA BORSA

3 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

La internet company costituita da Matrix e da Kpmg Consulting parte con un fatturato iniziale di
60 miliardi (somma dei settori che confluiranno nella joint venture), conta di vederlo aumentare a tassi di crescita del 50% annuo e non esclude di approdare in Borsa.

E’ quanto emerso dall’incontro stampa per presentare la nuova impresa, ancora da battezzare, partecipata per il 55% dalla società che controlla
il motore di ricerca Virgilio e per il 45% dal braccio italiano della multinazionale americana della consulenza.

“Unico fattore limitante per la crescita dei ricavi è trovare risorse umane con le capacità necessarie a rispondere alla domanda del mercato”, ha commentato Sergio Fabris di Kpmg.

Nella Matrix-Kpmg, nata per aiutare le aziende ad affrontare la nuova economia, confluisce Matrix Communication, l’unica divisione di Matrix oggi in utile, mentre “il portale e la concessionaria di pubblicità verranno probabilmente portate
entrambe sotto il nome comune Virgilio”, ha osservato Carlo Gualandri, amministratore delegato di Matrix.

Le assemblee dell’azienda di Virgilio e della holding di controllo Finanziaria Web (60% Seat-Pagine Gialle e 40% De Agostini) sono intanto convocate per il 15 marzo per ripianare le perdite del ’99 pari, per Matrix, a 4,6 miliardi di lire a fronte di un fatturato di 21,7 miliardi.