Massa monetaria: come procede produzione di M1

20 Ottobre 2016, di Simone Rubessi

Ieri finivo la prima parte del mio report  con queste parole:

“E questo ultimo ribasso sarebbe decisamente devastante , portando i prezzi fino al target 10.000 in meno di un anno.

Guardate bene questa immagine perché la riprenderemo  domani da un’altra prospettiva”.

Ora notiamo la produzione di  M1 in questa immagine , sono diversi  mesi  che la Bce ha rallentato decisamente la produzione  di massa monetaria … e questo non è di certo un buon  auspicio per la crescita dei prezzi secondo la nota equazione  P = M * V / Q.

Di conseguenza  la  proiezione dell’indice con l’equazione sopra esposta applicata alla massa monetaria, prevede una discesa a dir poco devastante, che combacia perfettamente con la previsione di Taylor  presentata ieri sul ciclo Quinquennale in fasatura standard.

Due previsioni  fondate su principi  completamente diversi tra loro che  giungono alla stessa conclusione, hanno indubbiamente  maggiori probabilità di correttezza.

Tuttavia nonostante queste previsioni di medio-lungo periodo, al momento la previsione ancora più probabile secondo i nostri algoritmi e la seguente.

L’unica cosa che non è ancora secondo le previsioni sono i volumi, al momento ancora troppo bassi.

Approfitta della nostra offerta promozionale all-inclusive disponibile fino alla fine dell’ anno, attivabile gratuitamente per un mese senza vincoli di rinnovo. Essa comprende tutti i servizi disponibili sul sito, per ulteriori informazioni visitate il link:

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/attiva-la-prova-gratuita?p=3&t=ott2016