Società

LVRSustainable di LuisaViaRoma & Acqua Foundation presentano Imaginarium II: tutti i dettagli dell’evento

Tra ondate di caldo estremo, siccità senza precedenti e inondazioni devastanti anche in Italia l’impatto dei cambiamenti climatici è sempre più evidente, anche a chi fino a qualche anno fa si ostinava a considerarli qualcosa di non così tangibile. La conseguenza di questi dati di fatto è che sempre più cittadini non hanno soltanto acquisito questa consapevolezza, ma hanno capito che bisogna unire le forze e fare qualcosa tutti insieme per tutelare e rispettare l’ambiente.

Le industrie creative, con un fatturato annuo di oltre 200 miliardi di euro e circa 2 milioni di occupati, sono oggi riconosciute come forza motrice per costruire un futuro per le prossime generazioni in ottica di sviluppo sostenibile e gli eventi che vengono promossi e organizzati sono sempre più frequenti. Tra questi c’è anche IMAGINARIUM, evento organizzato da Acqua Foundation, organizzazione filantropica per la conservazione dell’acqua e della sua governance a livello globale, e LVRSustainable, sezione sostenibilità della piattaforma di e-commerce del mercato del lusso LuisaViaRoma.

Dopo il successo della prima edizione, anche in questo 2023 torna IMAGINARIUM, un appuntamento di dibattito in programma per il prossimo 13 settembre 2023 dalle ore 17:00 presso la sede della Fondazione Riccardo Catella a Milano, da sempre attiva nella promozione di progetti civici e culturali per diffondere la conoscenza della sostenibilità e anche quest’anno Partner Culturale dell’iniziativa.

IMAGINARIUM, come già accaduto lo scorso anno, approfondirà il ruolo che le industrie creative possono avere nella rivoluzione di questo scenario attraverso la testimonianza di ospiti d’eccezione che si confronteranno sui temi della sostenibilità in ambito creativo e sui cambiamenti in atto, condividendo idee e spunti di riflessione. Le tavole tematiche toccheranno gli attuali temi di fashion, diversity & inclusion, arte e design con la moderazione di Mimma Viglezio, redattrice e consulente con una lunga e variegata esperienza nel settore della moda.

Tra gli speaker presenti all’evento ci saranno: Tommaso Sacchi (Assessore della Cultura di Milano), Carlo Capasa (Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana), Mario Borroi (COO Internazionale di Citizens Of Humanity), Andrea Baldo (CEO di Ganni), Fernanda Hernandez (Head of Sustainability di LuisaViaRoma), Andrea Scotti Calderini (CEO di Freeda), Kulsum Shadab Wahab (Executive Director at Hothur Foundation e Founder Ara Lumiere), Blandina Bobson (Direttrice dei programmi per i diritti delle donne di Oxfam in Kenya), Michele De Lucchi (architetto e designer, Chairman aMDL architetto Michele De Lucchi), Kelly Russell Catella (Direttore Generale, Fondazione Riccardo Catella), Quayola (artista), Patrizia Sandretto Re Rebaudengo (collezionista d’arte e mecenate italiana, fondatrice della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo).

Oltre ai tavoli tematici interverrà con un keynote speech Giulio Boccaletti, Honorary Research Associate alla Smith School of Enterprise University of Oxford, direttore scientifico del Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici e autore dei libri Acqua. Una biografia (2022) e Siccità (2023).

Ad affiancare la conferenza alcune opere dell’artista Quayola – la cui ricerca è esposta a livello internazionale in prestigiose istituzioni – come un’installazione video Storms, 2021 (4K Video) e una serie di fotografie tratte da quest’opera. Quayola esplora la sostanza pittorica del paesaggio tradizionale attraverso tecnologie avanzate. In Storms: video ad ultra-high definition di mari in tempesta della Cornovaglia vengono utilizzati come dataset da cui attingere per generare le pitture digitali.