Le banche trascinano al rialzo Milano

5 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Ecco la sintesi della giornata

FTSE/MIB

L’indice Ftse/Mib chiude le contrattazioni in deciso rialzo, in linea con le altre piazze europee, che hanno accelerato dopo il buon avvio di Wall Street. A trascinare il listino le banche, con Ubi Banca in rialzo di oltre il 4%, seguita da Intesa Sanpaolo, Azimut, Banco Popolare, Pop. Milano e Montepaschi. Ben comprate anche Impregilo, Buzzi, Stm e Cir, che balzano di oltre il 3%. Nessun titolo in controtendenza.

EUROSTOXX50

L’indice EuroStoxx50 termina le negoziazioni in deciso rialzo, interrompendo sei sedute consecutive col segno meno. Bene le banche ed i titoli legati alle materie prime. Tra i singoli titoli si segnalano Bnp Paribas e Credit Agricole, con rialzi superiori ai 4 punti percentuali. Bene anche Intesa Sanpaolo, Santander e Société Générale. In evidenza anche Bmw, Bayer e Axa. In controtendenza E.On e Alstom.

Azioni Italia

Azimut (EUR7,33): il deputy Ceo e Cfo Marco Malcontenti ha dichiarato che la società punta a raddoppiare le masse gestite nell’arco di 5 anni.

CHL (EUR0,1561): la società di e-commerce comunica in una nota che opererà nel settore della distribuzione farmaceutica attraverso Farmachl, controllata al 51%, che sarà attiva attraverso una propria distribuzione ed una catena di negozi in franchising collocati sul territorio nazionale.

Eems (EUR1,455): la società attiva nell’assemblaggio, collaudo e finitura di memorie a semiconduttore stima che nel 2010 il fatturato consolidato possa superare i EUR200 mln, con un Ebitda di oltre EUR40 mln.ilioni di euro. La posizione finanziaria netta a fine anno è attesa nel range i EUR41-43 mln.

Fondiaria SAI (EUR7,83): l’Ad Claudio Sposito ha dichiarato che il fondo di private equity Clessidra ha in corso trattative per l’acquisizione di Liguria Sasa dal gruppo FonSai.

Generali (EUR14,62): Fitch ha rivisto l’outlook sul rating da Negativo a Stabile, e contestualmente confermato il rating ‘AA-‘. Inoltre l’agenzia ha confermato anche il rating per il bond subordinato ibrido della compagnia assicurativa ad ‘A’.

Gruppo Coin (EUR7,775): Marco De Benedetti, responsabile in Italia del fondo di private equity, ha dichiarato che Carlyle Group è interessata alla quota di maggioranza di Coin detenuta da Pai Partners.

Finmeccanica (EUR8,75): ha comunicato di essersi aggiudicata commesse per oltre EUR384 mln attraverso le sue controllate Selex Galileo, Alenia Aeronautica e Selex sistemi integrati.

Luxotttica (EUR19,96): ha firmato un accordo di licenza per il design, la produzione e la distribuzione nel mondo di occhiali di fascia alta, lusso e sport a marchio Coach, Coach Poppy e Reed Krakoff. L’intesa, pluriennale e con opzioni di rinnovo, partirà il primo gennaio 2012 e la prima collezione sarà presentata nel corso del 2012.

Moby: il gruppo di navigazione farà un’offerta seria d’acquisto sulla Tirrenia, la compagnia pubblica in fase di privatizzazione. Lo ha detto Claudio Sposito, presidente e AD di Clessidra, azionista col 30% di Moby.

Telecom Italia (EUR1,025): l’Autorità per le garanzie nelle comunicazionI (Agcom) ha comminato una multa da EUR464.000 a Telecom per l’attivazione di servizi non richiesti. Altri operatori sono stati multati per cifre inferiori.

Azioni Estero

Amazon.com (USD158): secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, potrebbe annunciare già questa settimana l’accordo per l’acquisizione di BuyVip, sito spagnolo di shopping on line, per una cifra di EUR70 mln.

ArcelorMittal (EUR23,8): Gli analisti di Deutsche Bank hanno abbassato il giudizio da Buy a Hold.

Grupo Televisa (USD20): secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, il gruppo la messicano starebbe pianificando l’acquisizione del 35% di Univision Communications per un controvalore di USD1,2 mld, di cui USD130 mln dovrebbe essere pagato in contanti e la restante parte in debito convertibile a 15 anni. A favore di Televisa anche un opzione per acquistare un ulteriore 5% nei prossimi 5 anni.

Thyssen Krupp (EUR24,4): attraverso la sua filiale Magnesium Flachprodukte, ha raggiunto un accordo di cooperazione con la sudcoreana Posco nel business del magnesio. Le 2 società collaboreranno nella produzione e nella fornitura del metallo, soprattutto per il mercato dell’auto.

Macroeconomia

Secondo mese consecutivo di espansione per il settore terziario in Italia a settembre grazie ad una marginale crescita dei nuovi ordini, risultato delle offerte di sconti. L’indice Pmi dei direttori acquisti del settore è sceso a 51,3 pts da 51,4 di agosto, superando le attese degli analisti ferme a 50,8 pts. L’analogo indicatore aggregato per Eurozona ha evidenziato un rialzo a 54,1 pts dal 5,6 della stima flash (55,9 ad agosto).

L’indice composito (che comprende anche il settore manifatturiero) è stato rivisto al rialzo a 54,1 da 53,8 che era il valore minimo degli ultimi 7 mesi.
Sempre in Area Euro, le vendite al dettaglio hanno registrato in agosto una flessione dello 0,4% su mese, che si confronta con le attese di un rialzo dello 0,2%, dal +0,1% di luglio. Su anno l’incremento è di appena lo 0,6% contro aspettative di +1,4% dopo il +1,1% di luglio. Il dato mette quindi in evidenza la persistente debolezza della domanda delle famiglie. Negli Stati Uniti l’Ism servizi di settembre è migliorato a 53,2 pts dal precedente 51,5 punti, superando il consensus medio pari a 52.

Cambi e commodities

In chiusura dei mercati europei il cambio Eur/Usd quota 1,383 mentre il petrolio Wti scambia a USD82,50 al barile. L’oro ha aggiornato il nuovo record storico, arrivando a sfiorare USD1.340 per oncia.

Copyright © UNICREDIT per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved

*Questo documento e’ stato preparato da UniCredit Bank AG. Le analisi qui pubblicate non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale di WSI.