Lauren Simmons, 23 anni, è la più giovane trader di Wall Street

16 Novembre 2018, di Mariangela Tessa

Lauren Simmons, 23 anni, afroamericana, ha raggiunto un traguardo su cui pochi, neppure lei forse, avrebbe mai scommesso: ovvero è la più giovane trader di Wall Street, l’unica donna ad occupare questa posizione full-time e soltanto la seconda afroamericana a ottenere un lavoro a tempo pieno al New York Stock Exchange. Un carriera che non ha mai sognato, ma che le si è presentata come occasione per restare a New York, città dove si è trasferita dopo la laurea. A chi le chiede come ci sia riuscita, Simmons risponde che, in fondo, non lo sa neanche lei.

“Se mi avessero detto cinque anni fa che avrei fatto questo lavoro, sarei stata io la prima a sorprendermi”, ha raccontato in un’intervista alla CNBC Make it.

Nel 2013, Simmons era una studentessa di genetica alla Kennesaw State University. A fine 2016, dopo la laurea, cambia programmi.  Lascia la Georgia, dove è nata, per trasferirsi a New York. Ed è lì che inizia a cercare lavoro su LinkedIn, soprattutto nel settore della finanza. Simmons non ha nessuna esperienza in questo settore ma le piacciono i numeri e ha una seconda laurea in statistica

La mancanza di esperienza le rende l’impresa ardua, fino a quando nel 2017, nel corso dell’ennesimo colloquio incontra, Gordon Charlop, trader di lungo corso e socio della Rosenblatt Securitites. È lui a dargli una chance. Colpito dalla sua grinta, decide di assumerla. Superato il Series 19 al primo colpo, un esame di stato richiesto a tutti i broker, Simmons inizia la sua carriera.

Il suo futuro? La giovane trader non lo vede a Wall Street, ma all’interno di un’azienda.

“Wall Street non nega l’accesso a nessuno. Bisogna abituarsi a non sentirsi a disagio, accettare il fatto che il tuo supervisore non ti somiglia fisicamente e magari nemmeno gli altri. Ma porsi obiettivi più ampi”, ha detto in un’intervista alla CNBC.

La sua storia è diventata talmente popolare negli Stati Uniti, che la AGC Studios ha acquistato i diritti della storia per farne un film.