L’EUROPA CONIUGA L’E-COMMERCE CON L’OUTSOURCING

2 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

La globalizzazione e la deregolamentazione dei mercati ha spinto le societa’ a ridurre costi operativi nel tentativo di rimanere concorrenziali, e ha dato vita alla pratica di affidare a terzi produzione e servizi. Ora l’outsourcing allevia un altro problema che affligge le societa’ europee, la mancanza di personale specializzato nella tecnologia dell’informazione.

Secondo un recente studio della societa’ di consulenza Frost & Sullivan, proprio questo fattore sta determinando una crescita senza precedenti dell’outsourcing – la pratica cioe’ di affidare a terzi parte delle attivita’.

L’outsourcing nel settore della tecnologia dell’informazione potrebbe creare un mercato valutato in $174,6 miliardi nel 2006 – dai $40 miliardi del 1999.

Sempre piu’ societa’, infatti, realizzeranno i benefici di questa pratica nel controllare l’aumento dei costi tecnologici e nel tentativo di guadagnare terreno nei confronti della concorrenza. L’outsourcing soprattutto permette alle aziende di affidare a terzi lo svolgimento di attivita’ tecnologiche non essenziali e di dedicarsi alle competenze principali.

Il trend e’ verso la scelta accurata dei servizi richiesti che sembrano concentrarsi attorno a Internet e commercio elettronico.

Quest’anno i contratti di outsourcing riguardanti servizi Internet e applicazioni elettroniche – web hosting e application service provider – raggiungeranno la cifra di $6,8 miliardi, ma nel 2006 il fatturato aumentera’ a $50,2 miliardi.

L’e-commerce si rivelera’ strumentale nella crescita del mercato europeo dell’outsorcing: un numero sempre piu’ elevato di societa’ possiede un sito Web e necessitando di infrastrutture per rendere operative le transazioni di commercio elettronico si affidera’ a operatori che offrono servizi completi dall’integrazione dei sistemi, alla creazione delle pagine Web, alla creazione di una rete di servizio.

Le maggiori societa’ che si contenderanno il primato nel mercato europeo dell’outsourcing hanno gia’ aumentato per gli anni a venire il budget di spesa nella tecnologia, in previsione della crescita della richiesta di servizi, e Frost & Sullivan identifica in IBM Global Services il nome dominante nel settore.
Al secondo posto potrebbe collocarsi Electronic Data Systems (EDS), seguita da Computer Science Corporation (CSC) e da Unisys (UIS).