ITTIERRE CERCA INTESE PER LANCIARSI IN INTERNET

25 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Gtp Holding, che controlla Ittierre , Diners Club (prossima alla quotazione), e l’editrice Franco Maria Ricci, conta di raggiungere a breve un accordo con un primario operatore del settore telecomunicazioni per l’accesso delle società del gruppo sul web.

“Non si può fare nulla senza che qualcuno fornisca la piattaforma”, dice una fonte del gruppo.

“Cerchiamo un primario operatore del settore, si sta lavorando in questo senso e contiamo di arrivare a un’intesa in tempi brevi”.

Indiscrezioni di stampa parlano di un accordo probabile con la divisione Internet di Telecom Italia, Tin.it.

“Il gruppo sta lavorando su un accordo quadro che possa servire a tutte le società del gruppo”, aggiunge la fonte.

Ittierre ha già annunciato l’intenzione di investire su Internet. La società vuole utilizzare il web a scopi pubblicitari e per la vendita diretta, secondo quanto ha detto l’A.D. nell’ultimo incontro con gli analisti. La vendita riguarderà prodotti specifici, la società ha fatto l’esempio della giacca Husky e degli accessori.

Il cda di Diners Club (carte di credito), i primi di febbraio, ha dato mandato al presidente di avviare l’iter per la quotazione in Borsa. Tra i progetti Diners c’è il lancio del portale che offrirà servizi di e-commerce e di trading on line assolutamenti sicuri nelle transazioni, aveva detto la società.

La società punta alla quotazione nei primi sei mesi dell’anno e vuole andare in Borsa con il portale già in funzione.