Italia: reputazione più bassa tra gli italiani che all’estero

30 Giugno 2017, di Alessandro Piu

Gli italiani tendono a vedere l’Italia sotto una luce negativa. Un pessimismo non condiviso al di fuori dei confini nazionali

All’estero vedono l’Italia meglio di quanto non la vedano i suoi cittadini. Solo i sudafricani e i brasiliani mostrano più pessimismo degli italiani sul loro Paese. Una tendenza a “lamentarsi addosso” che nel Belpaese è atavica. Certo, le cose non vanno sempre dritte e per il verso giusto ma, d’altronde, siamo la patria del Barocco ed è soprattutto per il tesoro di arte e bellezze naturali che gli stranieri guardano alla Penisola.

Nella speciale classifica sull’attrattività turistica l’Italia occupa infatti la quinta posizione, preceduta da Australia, Canada, Nuova Zelanda e Svezia.

Eppur peggiora

Le buone notizie, però, sono già finite. Nella classifica Reptrack 2017 del Reputation Institute infatti, l’Italia perde due posizioni rispetto all’anno precedente e si colloca al quattordicesimo posto, tornando nella posizione che occupava nel 2015. Davanti si piazzano Austria, Giappone e Spagna, anche loro fuori dalla top ten.

“La reputazione ha un impatto diretto sul turismo, sulle esportazioni e sugli investimenti stranieri” -commenta Stefano Cini, managing director di Reputation Institute -. Ad esempio, un aumento di 1 punto dell’indice reputazione complessivo di un paese in un mercato in particolare ha un impatto medio del 3,1% sull’aumento del flusso turistico relativo a tale mercato, dell’1,7% sulle esportazioni”.

Si capisce come il Belpaese, tra i top 5 per attrattività turistica, scenda al 7° posto quando si tratta di acquistare un prodotto nostrano e al 10° per quanto riguarda i paesi dove si vorrebbe vivere.

La Top ten

È il Canada a conquistare la prima posizione, già al vertice in altre quattro occasioni. In seconda posizione la Svizzera, leader nel 2014. Sul gradino del podio anche la Svezia, vincitrice lo scorso anno.

  1. Canada
  2. Switzerland
  3. Sweden
  4. Australia
  5. New Zealand
  6. Norway
  7. Finland
  8. Denmark
  9. Netherlands
  10. New Zealand