Intesa SanPaolo nel mirino di BlackRock: colosso vuole quota di Eurizon

12 Giugno 2018, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Una mossa dirompente per il mercato europeo strettamente controllato da banche e assicurazioni a livello domestico è quella che sta preparando il fondo Usa BlackRock. Nel mirino Eurizon, la società che gestisce i risparmi degli italiani di proprietà di Intesa Sanpaolo.

Il colosso statunitense da mesi sta trattando con la banca guidata da Carlo Messina per l’acquisto di una quota di minoranza di Eurizon, come riporta il Financial Times ma la trattativa sarebbe andata un po’ a rilento per colpa della situazione politica nostrana. Il fondo Usa è già in possesso di quota pari al 5 per cento di Intesa e ora vorrebbe mettere mani sul 10% di Eurizon, secondo fondo italiano che ha in pancia ben 314 miliardi di euro, i risparmi degli italiani, sia retail che fondi istituzionali.

Così facendo il colosso americano del risparmio gestito vedrebbe crescere la sua influenza in Italia ed Europa. Il quotidiano della City scrive anche che il ceo di Eurizon, Tommaso Corcos, sarebbe disponibile a vendere fino al 20% della società di gestione e di farlo in tempi brevi, entro la fine dell’anno.

Per ora dai diretti interessati, BlackRock e Intesa SanPaolo non arriva alcun commento ma spulciando interviste passate da Carlo Messina proprio al Financial Times si trovano tracce dell’operazione.

Il gruppo bancario italiano, oltre a creare un soggetto di riferimento nel settore del risparmio gestito a livello continentale, punta a mantenere il controllo della società che nascerà dalla potenziale crescita di Eurizon, diceva Messina in una intervista.

2La banca è pronta a vendere anche una quota di minoranza di Eurizon, per avere la possibilità di avere un ruolo nel consolidamento. L’intenzione è quella di creare un equivalente di Amundi”.

Intanto stamani a Piazza Affari il titolo Intesa Sanpaolo ha aperto in rialzo, salendo del 3,28% a 2,5045 euro per azione.