Influencer finanziari: come distinguere i veri esperti dai millantatori

12 Settembre 2022, di Mariangela Tessa

Sono sempre più numerosi i “finfluencer“: gli influencer finanziari che offrono consulenza finanziaria su piattaforme di social media come Instagram, YouTube e TikTok. Il loro obiettivo, almeno sulla carta, è quello di rendere le conoscenze finanziarie accessibili anche ai meno esperti. Tuttavia, i loro consigli sono spesso da prendere con le pinze, poiché non tutti gli influencer hanno le conoscenze necessarie o le giuste motivazioni. Come distinguere i falsi influencer dai veri esperti finanziari sui social media? Angelika Dehmel, content lead di BUX, ha messo nero su bianco cinque suggerimenti per non cadere in errore.

Guarda il rapporto follower-engagement dell’influencer

Un primo semplice criterio di esclusione – spiega Dehmel – è la proporzione follower-engagement. Il tasso di coinvolgimento si riferisce all’intensità dell’interazione degli utenti social con un post. Se un account ha molti follower ma relativamente poca interazione con i post, ad esempio sotto forma di commenti o Mi piace, questo è spesso un indicatore che i follower sono comprati.

Anche la qualità dell’interazione è fondamentale: una bassa qualità spesso significa falsi influencer. Questi ultimi quindi non solo fingono di essere affidabili attraverso un numero elevato di follower, ma dispensano anche consigli di dubbia qualità.

Fai un controllo del background dell’influencer

Sebbene l’esperienza personale possa essere preziosa, i consigli degli influencer con esperienza in ambito finanziario tendono ad essere più affidabili. Per verificare che ci si trova davanti un vero professionista, due indizi importanti sono: se l’influencer ha studiato finanza o se ha lavorato a lungo nel settore finanziario. Anche l’università o il datore di lavoro possono essere un’ulteriore indicazione della sua competenza.

Giudica i consigli in modo critico

Anche se a volte è difficile distinguere i consigli genuini da quelli mendaci, ci sono alcuni indicatori, aggiunge Dehmel, che bisogna tener conto. Alcune parole e frasi possono dare una prima indicazione riguardo l’affidabilità dei finfluencer. Frasi come “formula segreta”, “sistema infallibile”, “fai soldi mentre dormi” e “profitto garantito” sono chiari campanelli d’allarme. Inoltre, se ciò che viene promesso sembra troppo bello per essere vero, di solito non lo è. La promessa dietro un consiglio per “fare soldi velocemente” o per “battere il mercato” dovrebbe essere valutata con scetticismo.
Un altro indizio sono le fonti a cui fanno riferimento gli influencer. Se la loro testimonianza si basa su statistiche e informazioni provenienti da fonti attendibili, sono generalmente più affidabili rispetto ai consigli basati solo sull’esperienza personale.

Analizza il resto dei post dell’influencer

Inoltre, il contenuto degli altri post può dire di più sul background dell’influencer e degli sponsor. Controllando il feed dei social media, è possibile saperne di più su ciò che sta promuovendo in generale. Si occupa, ad esempio, esclusivamente di finanza o solo in una piccola parte dei suoi post? I “finfluencer” che si concentrano esclusivamente sulla finanza tendono a essere meglio informati.
Può essere utile anche scoprire di più sulle collaborazioni dell’influencer in questione. Le partnership con altri finfluencer ed esperti possono fornire informazioni sulla strategia e sulle convinzioni dell’influencer. Promozioni per prodotti come i prestiti a breve termine rappresentano un altro alert.
Occhio al tipo di consiglio offerto dall’influencer. Mentre alcuni spiegano semplicemente come funziona il mercato azionario, altri cercano attivamente di venderti azioni. Assicurarsi che l’influencer stia effettivamente solo cercando di informare, piuttosto che vendere qualcosa, è fondamentale.

Trasparenza

Gli esperti finanziari affidabili sono trasparenti sulle partnership, sulle fonti e sui propri interessi. È importante capire come l’influencer guadagna e come ciò potrebbe influenzare i suoi consigli.
Infine, dovrebbe chiarire quando collabora con delle aziende. Sebbene sia tenuti a etichettare tali post, non è sempre ovvio quando stia facendo pubblicità dunque è molto importante che le sue partnership siano esplicitate.