IN ROSSO TUTTE LE BORSE EUROPEE. MILANO TIENE

14 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Solo Milano si mantiene in campo positivo a meno di due ore dalla chiusura con il Mibtel a +1,47%.

Anche Francoforte, infatti, ha rigirato in questi ultimi minuti sulle quote dell’apertura. Il Dax segna un -0,11% a 7.603,38 punti.

In Germania è il titolo RWE a fare il listino con un +6,02%. Intanto dopo una partenza sotto tono, rimette fuori la testa il titolo Deutsche Telekom a +1,47%.

Probabili realizzi, invece, sui titoli che le scorse settimane hanno messo asegno forti rialzi. Tra questi, l’Adidas-Salomon a -4,61% e Mannesmann a -4,06%.

A Parigi il Cac 40 perde sul terreno lo 0,79%. Il listino però sembra al rialzo dopo aver toccato un minimo a 6.192,950 punti.

Guadagnano Boygues/RM (+5,24%), Pinault (+4,96%) e Lagardere a +4,14%.

In ribasso le azioni Thomson, Accor e Vivendi di oltre tre punti percentuali.

Infine a Londra, il listino guarda solo in basso. L’indice Ftse 100, perde l’1,30% a 6.112,60 punti.

Sugli scudi Diageo a + 8,80% e Powergen a +7,03%.

Continua il crollo verticale del titolo Orange, sospeso a -96,86%. Anche le azioni della Carlton Communication perdono pesantemente a -9,14%.