Il rendimento medio di un bilocale in Italia

9 Gennaio 2020, di Alessandra Caparello

 

Gli investitori sono sempre più interessati al mattone come forma di investimento. Comprare un immobile per investimento e mantenerlo nel tempo garantisce un capital gain e allo stesso tempo permette di ottenere un rendimento annuo lordo interessante, mediamente intorno al 5% per un bilocale con punte fino al 10% nelle zone periferiche di Roma, del 7% a Milano e dell’8% a Napoli.

Rendimenti in crescita per bilocali e trilocali

Così emerge da un’analisi dell’Ufficio studi di Tecnocasa sui rendimenti del mattone nelle zone centrali, semicentrali e periferiche delle grandi città. Nella prima parte del 2019 i segnali positivi dal mercato immobiliare sono numerosi: dalla domanda in crescita, ai tempi di vendita in contrazione, fino ai prezzi in ripresa (in alcune realtà) e canoni di locazione sempre più elevati.
Dal 2010 poi , per la prima volta, i canoni sono in aumento su tutte le tipologie considerate: monolocali (+2,3%), bilocali e trilocali (+1,8%). In alcune città l’incremento è decisamente più elevato a causa della bassa offerta e questo sta portando nuovamente gli investitori sul mattone che sono attratti dalla rivalutazione degli immobili ma soprattutto dai rendimenti annui lordi che si attestano intorno al 5% per i bilocali e al 4,6% per i trilocali.

L’analisi di Tecnocasa ha preso in considerazione le grandi città italiane e sono state tutte le spese a cui può andare incontro un investitore scoprendo che mediamente i canoni di locazione si decurtano di un 40%.

Dove conviene acquistare casa per investimento in Lombardia

In merito alla Lombardia in particolare, l’Ufficio studi del Gruppo Tecnocasa ha scoperto che il rendimento annuo lordo, relativo al primo semestre del 2019, più alto si ha a Mantova sia per un bilocale (8,7%) che per un trilocale (8,6%). Il rendimento più basso si ha invece a Milano con il 4,7% per un bilocale e il 4,6% per un trilocale.