I TELEFONICI PERDONO OLTRE IL 3%,BENE SOLO PIRELLI

21 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Continua il calo di Piazza Affari che oggi dovrà trovare una strada propria vista la chiusura di Wall Street.

Per il momento gli indici di Milano si allineano al resto delle Borse europee, ma fanno peggio.

In gran calo, con grosse ed evidenti prese di beneficio i telefonici. TIM perde il 4,85%%; Telecom il 3,50%; Tecnost il 3,43%; Olivetti il 2,63%.

Segue la tendenza anche Seat Pagine Gialle che perde il 2,09%.

Tra le blue chips l’unico titolo veramente in controtendenza è quello Pirelli che guadagna oltre il 2%.

Mentre prese di beneficio al momento solo per ritrovare liquidità o per il timore di ulteriori cali sul mercato americano si registrano anche tra le utilities: ENI a -2,41%; Enel -2,07%.

Anche Fiat perde il 2,73%. Mediobanca a -3,16%.

In lettera Mediaset a -1,84% e Mediolanum a -2,58%.

Smentiscono le premesse dell’apertura anche i titoli bancari che sembravano poter beneficiare di un riposizionamento degli investitori.

Comit è a -1,55%; BiPopCarire a -2,78%; BNL a -0,72%.