Harry e Meghan: a quanti soldi stanno rinunciando

13 Gennaio 2020, di Alberto Battaglia

La regina Elisabetta II e il nipote Harry si incontreranno oggi, 13 gennaio, per discutere un piano d’uscita che definisca le modalità e le condizioni che consentiranno al principe di lasciare la famiglia reale, con tutti i suoi vincoli, ma anche tutti i privilegi. Saranno presenti all’incontro, che avverrà a Norfolk nella proprietà di Sandringham, anche il padre, il principe Carlo, e il fratello maggiore, il principe William.

L’annuncio scioccante sulla volontà di vivere lontano dall’Inghilterra, che il principe Harry e la moglie Meghan Markle hanno diffuso via Instagram, ha colto di sorpresa anche la famiglia reale, che non era stata consultata sulla decisione.

I nodi economici dell’addio di Harry

Uno fra i temi di cui la famiglia reale dovrà certamente discutere è ben più prosaico dei titoli nobiliari e delle tradizioni: si tratta del trattamento economico a cui la coppia ha detto di voler rinunciare, con il proposito di diventare “indipendenti finanziariamente”.
A quanto denaro rinuncerebbero Harry e Meghan realizzando l’allontanamento alla famiglia reale?

In generale, l’appartenenza alla famiglia reale permette ai duchi del Sussex di beneficiare di una quota dell’assegno che annualmente il governo assegna alla famiglia reale per il funzionamento della monarchia. Non si tratta propriamente di un’elargizione, in quanto i proventi derivanti dalle proprietà reali (Crown Estate) vengono in prima battuta assegnati al Tesoro britannico il quale, a sua volta, ne assegna alla famiglia di Elisabetta il Sovreign Grant una quota pari al 15-25%. Nel 2018-2019 il la donazione governativa è stata pari a 82 milioni di sterline.
Una fetta di questa cifra arriva a ciascun membro della famiglia reale, inclusi Harry e Meghan.

Il dato preciso sulla quota destinata alla coppia non esiste, ma è stato stimato un assegno annuo compreso fra 1 e 2 milioni di sterline. Le fonti citate dal Sole 24 Ore affermano che il Sovreign Grant copre il 5% delle spese annuali di Harry e Meghan, una rinuncia alla quale si aggiungerebbero tutti gli altri privilegi economici di cui godono i membri della famiglia reale.

Oltre al Sovreign grant gli introiti della coppia derivano anche dai proventi del ducato di Cornovaglia, una tenuta agricolo terriera che viene gestita dal principe Carlo e che per la coppia vale 2,3 milioni di sterline di reddito annuo. Secondo il Times di Londra, che cita sue fonti, il principe Carlo avrebbe messo in chiaro che i redditi del ducato potrebbero essere commisurati e ridotti a un valore coerente a quello che sarà il loro ruolo futuro all’interno della Casa reale.

Anche riducendo drasticamente i redditi del ducato e rinunciando al grant statale la coppia potrà contare su una solida base patrimoniale. Il patrimonio di Harry, infatti, ammonta a 40 milioni di dollari, quello di Meghan arriva a 5 milioni di dollari.