HANDSPRING SFIDA LA CONCORRENTE PALM

21 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Handspring (HAND) ha deciso di collocarsi in borsa. L’entrata sul mercato della societa’ segue quella di Palm, sua diretta concorrente, avvenuta tre mesi fa.

Il produttore degli ‘assistenti personali digitali’, come vengono chiamati gli apparecchi palmari, lancia oggi l’Ipo da 10 milioni di titoli a $20 l’uno. Inizialmente il prezzo era stato fissato tra $19 e $22, poi abbassato a $17-$19.

Data la turbolenza del mercato negli ultimi mesi c’e’ incertezza su come gli investitori accoglieranno l’Ipo, ma e’ probabile che la quotazione non vada alle stelle.
Palm, che controlla il 75% del mercato dei computer palmari e il cui sistema operativo viene utilizzato sul Visor di Handspring, ha fatto a marzo il suo ingresso sul mercato a $38 e nella prima giornata di contrattazioni ha raggiunto quota $165. Viene pero’ ora scambiato a poco piu’ di $25.

La sfida e’ aperta, anche perche’ secondo International Data Corp. la vendita mondiale di computer palmari crescera’ da 6,8 milioni di unita’ del 1998 a 35,5 milioni nel 2003.

Handspring, pero’, come Palm, dovra’ affrontare il problema della diminuzione delle scorte di microprocessori per la memoria flash.