Guardia di Finanza indaga su Ubi Banca. Inchiesta su ostacolo alle funzioni di vigilanza

14 Maggio 2014, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Perquisizioni in corso da parte della Guardia di Finanza a Bergamo negli uffici dei manager di Ubi Banca, quinto gruppo bancario italiano.

Le perquisizioni – eseguite da militari del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza – sono state disposte dalla Procura di Bergamo in un’inchiesta per ostacolo alle funzioni di vigilanza ed altri reati.

Resi noti i risultati di bilancio della banca. L’istituto ha chiuso il primo trimestre del 2014 raddoppiando l’utile a 58,1 milioni rispetto ai 26,5 mln del primo trimestre 2013. +8,9% il margine di interesse, a 454,5 milioni di euro.

Rispetto a dicembre 2013, calano gli impieghi (-1,5%) a 87,1 mld “risultato di una sostanziale stabilità nel perimetro core e della riduzione degli impieghi nelle società prodotto e nel portafoglio in dismissione”.

Leggero miglioramento dello stock dei crediti deteriorati che mostra a marzo 2014 una lieve diminuzione a 12.659 mln (erano 12.674 mln a dicembre).