Globaldata: nel 2022 ci saranno in Cina 56 milioni di ricchi

27 Agosto 2019, di Alessandra Caparello

La popolazione benestante in Cina supererà i 56 milioni nel 2022. Lo rende noto una ricerca di GlobalData dal titolo “China Wealth Management: Opportunità e rischi fino al 2022”.

Il numero di persone benestanti in Cina, compresi i mass affluent (che detengono attività liquide comprese tra 50mila e 1 milione di dollari) e gli High-net-worth (HNW) (che detengono attività liquide del valore di oltre 1 milione di dollari), si prevede che passerà da 40,13 milioni nel 2018 a 56,67 milioni nel 2022.

Secondo il rapporto di GlobalData,GlobalData, rivela che il numero di individui facoltosi cinesi ha registrato un tasso medio annuo di crescita del 9,2% tra il 2014 e il 2018, passando da 28,35 milioni nel 2014 a 40,13 milioni nel 2018. Nonostante la recente disputa commerciale con gli Stati Uniti, il numero di persone facoltose cinesi è cresciuto quindi ad un ritmo sostenuto e il Paese ospita la seconda maggiore popolazione benestante dell’Asia e la terza a livello mondiale, dopo Stati Uniti e Giappone.

Insieme, Cina e Giappone ospitano più di due terzi della popolazione benestante della regione asiatica ma la crescita in Cina è nettamente superiore a quella del Giappone. Mentre il numero di individui benestanti in Giappone dovrebbe registrare un tasso di crescita del 2% tra il 2018 e il 2022, la Cina farà molto di più con il 9,7% stimato nello stesso periodo. Commenta Shivani Gupta, Wealth Analyst di GlobalData:

“La crescita sarà trainata dall’aumento dei livelli di urbanizzazione, dall’espansione delle infrastrutture e dall’elevato afflusso di investimenti nel paese. In futuro, si prevede che il numero di persone facoltose cinesi crescerà ad un tasso simile, riflettendo la positiva crescita economica del Paese”. La crescita degli individui facoltosi in Cina dovrebbe essere particolarmente pronunciata per gli individui HNW, che si prevede registreranno un tasso di crescita del 10% nei prossimi quattro anni, rendendo la Cina uno dei mercati patrimoniali più attraenti a livello globale.