Financial Times: fortuna che Monti ha rinunciato ad altra austerita’

20 Aprile 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Il premier italiano Mario Monti ha preso la decisione giusta, scegliendo di escludere nuove misure di austerità per il Paese, ma deve ora mettere più enfasi in interventi che abbiano una ricaduta rapida sulla crescita dell’economia.

E’ questo il suggerimento contenuto in un editoriale del Financial Times in edicola oggi, dove si spiega che ulteriore misure di ‘sacrificio’ non avrebbero aiutato nemmeno il percorso di consolidamento fiscale.

“Se da un lato ha avuto ragione a evitare un’austerità più profonda, ora dovrebbe mettere maggior enfasi sulla crescita”, scrive il FT, riferendosi alle ultime decisioni di premier italiano.

“E’ vero che è difficile sostenere la crescita con il portafoglio vuoto, ma questa non è tutta la verità. L’immenso settore pubblico italiano e il suo sistema politico eccessivamente nutrito lasciano spazi per risparmi senza condizionare necessariamente i servizi ai cittadini”, si legge nel commento.

Le risorse liberate potrebbero essere utilizzate per ridurre la pressione fiscale, in particolare il cuneo che grava sul lavoro.

“Per attrarre gli investitori Monti potrebbe fare altri cambiamenti a basso costo. Dovrebbe procedere con riforme per sradicare la corruzione e smuovere il lento sistema giudiziario italiano”, aggiunge il quotidiano.