FIDEURAM E SAN PAOLO IMI A OLTRE +5%, ENEL -4%

28 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Dopo aver toccato un calo di oltre il 2% per il listino dei 30 principali titoli, Piazza affari si riprende dalla perdita massima della giornata.

Sono sempre i bancari a non far precipitare il mercato che approfitta per compiere prese di beneficio rispetto ai record di venerdì scorso.

I titoli in evidenza del settore sono Banca Fideuram a +5,08% e San Paolo Imi a +5,07%.

Ma anche gli altri sono in terreno positivo con Banca di Roma e BNL che guadagnano oltre il 2% insieme a Comit. Ma va bene anche B.Intesa.

Dopo tanti record crolla invece il titolo BiPopCarire a -4,57%.

Male invece il comparto dei telefonici.
Telecom, Tecnost e Olivetti oscillano tra una perdita del 2,5% e il 3%. Meglio fanno le Telecom risparmio che guadagnano un punto percentuale a causa del concambio.

Tim invece si riporta in terreno positivo.

E segue Seat Pagine Gialle che sehna un +1,60%.

Ancora in forte calo Enel a -4,70%. Come le Eni a -2,11%. Bene invece le Edison a +2,37%.

Invariate le Fiat a -0,16%.

Mediaset a +0,78% e Mediolanum a +0,69%.

In calo del 3,23% le Finmeccanica che gli analisti vedono però come titolo ancora vincente.